Ray Ban 3267

Dopo aver tramuta la storia di una tragedia familiare con defunti e fantasmi in un film gioiello del genere horror, è uscito in gloria dal Giappone per divertirsi a replicare se stesso nella versione americana dello stesso film. Così Ju on diventa The Grudge. Nei suoi film, i viventi sono più amorali dei fantasmi che invece, molto più nobili, cercano vendetta e fanno cadere in depressione chiunque stia loro intorno.Tutto inizia con Ju on.

I soffici capelli d’ebano, il penetrante sguardo ammaliatore e quelle labbra turgide sulle quali morire fanno di Angelina Jolie una bellezza leggendaria.Conturbante, intelligente e sexy ai limiti dell’inverosimile, questa bollente dea dalla chioma corvina si contraddistingue per la sua personalità decisamente sfaccettata.Trasgressiva, controversa, ambigua, complessa: dispensando dichiarazioni scioccanti e sfoggiando atteggiamenti poco ortodossi, la star ha sempre amato far parlare di sé, sino a guadagnarsi il meritato titolo di “Very Bad Girl”.Ma la ragazzaccia che un tempo ostentava una provocatoria anima nera, si è ora tramutata in una donna virtuosa, un rilucente angelo ambasciatore di pace inseparabile dal paladino Brad Pitt, tanto che la coppia ha meritato l’appellativo “Brangelina”.Le origini turbolenteSei anni dopo aver trionfato con Un Uomo da Marciapiede, l’Academy Actor Jon Voight e la consorte Marcheline Bertrand danno alla luce la piccola Angelina Jolie, cosi chiamata per omaggiare i paesi tanto cari a papà: l’Italia e la Francia.La bimba ha ereditato dal padre radici ceche e, da parte di mamma, discendenze franco irochesi.Sin dall’infanzia la pellicola preferita della bimbetta è Dumbo, l’elefante volante.Nel 1978 i genitori divorziano e la fanciullina va a vivere con la madre e l’adorato fratellino maggiore James Haven, con il quale si diverte a girare filmetti amatoriali.Alla tenera età di sette anni, Angie debutta nello spettacolo al fianco di papà, nella commedia d’azzardo “Cercando di uscire”. Durante le elementari che emerge il suo lato dark (inizia a collezionare coltelli), ma viene fuori anche l’aspetto più altruista della giovane: la Jolie, infatti, organizza una campagna studentesca a favore dell’insegnate di ginnastica che rischia di essere ingiustamente licenziato. Così, grazie alla sua tenacia, il maestro conserva il posto di lavoro.

Originariamente il ruolo di Marie, per questo che è uno dei film più ‘personali’ di Abel Ferrara, doveva andare a Monica Bellucci che, incinta, ha dovuto rinunciare. Questo dato di cronaca relativa al casting può essere utile per valutare il ‘peso’ della presenza del personaggio e per immaginarselo interpretato dall’attrice italiana. Eccolo allora mettersi alla ricerca di un Gesù per lui vero uomo più che vero Dio, leggendo i vangeli gnostici di Hag Hammadi insieme agli studi del citato Leloup.

0 comments on “Ray Ban 3267Add yours →

Lascia un commento