Ray Ban Erika

La vita, la vecchiaia , la morte, la giovinezza dell’animo oltre la vecchiaia: temi alti trattati con apparente leggerezza, ma che, più che una scelta stilistica, appare un limite invalicabile di chi ha scritto e diretto il film. Per l’incredibile superficialità dei dialoghi, incorniciati da silenzi o da suadenti musiche, come fossero le massime della summa filosofica del terzo millennio. Per quei monologhi a sorpresa (spesso infarciti di parolacce) che dovrebbero creare snodi narrativi e che invece muoiono come innocue nuvolette in una giornata di alta pressione.

Nel settembre del 2000, Terry Gillian avrebbe dovuto iniziare le riprese del film “The man who killed Don Quixote”, una mega produzione europea che raccontava le disavventure di un pubblicitario americano capitato, chissà come, nella Spagna del XVII secolo, ed assoldato da Don Chisciotte come novello Sancho Panza. Il film ebbe problemi fin dalla pre produzione, e naufragò dopo soli sei giorni di lavorazione grazie ad un’incredibile concomitanza di eventi: un uragano che semi distrusse le apparecchiature, problemi logistici sottovalutati e soprattutto una grave malattia che costrinse il protagonista Jean Rochefort a rinunciare all’impresa. Continua.

Una filmografia sterminata (più di 120 film), una faccia che potrebbe con impassibile orgoglio posare sul busto di un senatore romano, amata tanto da Totò quanto da Federico Fellini. Compare ovunque, dove serve un barista, uno scaricatore, un detenuto, dai film del Monnezza a quelli di Bernardo Bertolucci. Una presenza costante, tanto familiare quanto fugace, sul grande schermo deI cinema italiano tra gli anni Cinquanta e la fine degli Ottanta.

tra gli ultimi acquisti della serie Dirty Sexy Money, ad esempio, ma Lucy è molto attiva in tutto il mondo delle arti: ha alcune gallerie e lei stessa dipinge e realizza delle installazioni. Continua a vivere a New York, con il fratello e sua moglie, e soprattutto tende a sconvolgere il mondo dei media con le sue dichiarazioni sulla sua sessualità: bisessuale dichiarata non ha mai reso la vita facile ai tabloid.Algida e apparentemente fredda, la Liu ha iniziato a recitare all’università, come tanti suoi colleghi. I primi ruoli e le prime soddisfazioni le hanno aperto le porte della televisione.

Il guaio è che il matrimonio venne dichiarato illegale, anche perché celebrato da un ministro francese di Scientology, quindi la coppia fu costretta a sposarsi una seconda volta (con tutti i crismi) 7 giorni dopo. Dall’unione di queste star nascono due figli: Jett (curiosamente concepito a casa di Bruce Willis e Demi Moore durante un weekend) e Ella Bleu.Pilota di aerei e proprietario di una moltitudine di aeroplani che tiene tutti nella sua villa, è l’unico attore hollywoodiano che oltre a piscina e giardino, ha anche una pista di atterraggio in casa sua! Rifiuta il ruolo di protagonista ne Forrest Gump (1994) e Apollo 13 (1995), autocondannandosi quasi all’oblio. Fortuna volle che un regista quasi esordiente di nome Quentin Tarantino lo riportasse in auge affidandogli la parte di un sicario in Pulp Fiction (1994).

0 comments on “Ray Ban ErikaAdd yours →

Lascia un commento